Quanto abbaia un Pastore tedesco?

Intelligente e sensibile, attento e ricettivo ad ogni stimolo, ma soprattutto molto comunicativo: il Pastore tedesco è sicuramente una delle razze canine più popolari, ma anche più loquaci, che si conoscano.

In generale ogni cane comunica, e lo fa in molti modi e per le situazioni più disparate; ma certamente il fatto di abbaiare consente un tipo di comunicazione immediata, e che sorpassa anche la distanza fisica con il padrone, a differenza ad esempio del linguaggio del corpo.

Abbaiare, per il tuo Pastore tedesco, costituisce di fatto il modo più istintivo e normale che ha per comunicare con te.

Se quindi hai deciso di accogliere un cucciolo di questa razza nella tua casa, potresti voler sapere anche di preciso, tra le varie notizie, quanto abbaia un Pastore tedesco.

Per sapere tutto su questo tema, non ti resta dunque che leggere il nostro articolo!

Quanto abbaiano i Pastori tedeschi?

Sicuramente se stai per prendere un Pastore tedesco ti sarai fatto questa domanda.

La risposta è chiara: i Pastori tedeschi, in generale, abbaiano molto, e lo fanno in maniera piuttosto rumorosa.

Se vivi in campagna, o almeno in una zona isolata, in una casa per conto tuo, allora il problema potrebbe non sussistere. 

Ma se vivi in città, o in un condominio, allora il discorso cambia parecchio; meglio dunque avere tutte le informazioni del caso, riguardo quanto e come abbaia un Pastore tedesco, per capire se è il cane giusto per te.

Il Pastore tedesco abbaia anzitutto perché è un cane di grossa taglia, e in quanto tale, è naturalmente più propenso a far sentire la sua potente voce; inoltre, ha l’istinto tipico a dare l’allarme, essendo fondamentalmente un ottimo cane da guardia

Il fatto di abbaiare è anche un modo, per il Pastore tedesco, di esternare la grande energia e vivacità di cui è naturalmente dotato.

Trattandosi inoltre di una razza molto intelligente e molto reattiva agli stimoli, abbaiare corrisponde alla necessità di comunicare con il proprio padrone e rispondere, appunto, a qualunque sollecitazione proveniente dall’esterno.

Non solo, ma oltre ad abbaiare, il Pastore tedesco emette anche altri suoni, come gemiti e ululati, oppure piagnucola e ringhia, tutte cose di cui occorre senz’altro tenere conto, anche in funzione del contesto in cui vivi, per non arrecare eccessivo disturbo al vicinato.

Che sia per dare l’allarme, per sfogare la propria energia, o per una risposta eccessiva a sollecitazioni provenienti dall’esterno, è bene comprendere le cause specifiche dell’abbaiare del tuo cane, anche per trovare eventualmente una soluzione al problema, quando il rumore diventasse eccessivo.

Una cosa è certa: il cane abbaia sempre per una ragione.

Inoltre, vi sono studi che dimostrano concretamente come “i cani possono latrare in maniera diversa a seconda delle diverse situazioni”, e come “gli altri cani possono percepire questa differenza tra latrati”, come sostiene il Professor Péter Pongrácz, studioso del comportamento animale presso la Eötvös Loránd University in Budapest.

Perché i Pastori tedeschi abbaiano tanto: le possibili ragioni

pastore-tedesco

Non è solo per via delle sue origini di cani da pastore, da guardia e protezione delle persone, che il cane da Pastore tedesco tende ad abbaiare molto.

Ci possono essere infatti molti altri motivi che potrebbero spingere il tuo Pastore tedesco ad abbaiare più del normale. Vediamo quali sono.

1. Il tuo Pastore tedesco è annoiato

Spesso la noia provoca nel cane l’impulso ad abbaiare in maniera ripetuta e incontrollata, apparentemente senza una precisa ragione.

In una vera razza di “cane da lavoro”, come è quella del Pastore tedesco, la noia può essere un ottimo motivo scatenante del latrato ripetuto. 

Abbaiando, il cane ti comunica la sua insofferenza e ti chiede che gli venga fatta fare un’attività o un lavoro. 

È sempre la noia l’elemento scatenante di altri comportamenti distruttivi, come scavare buche in giardino e mordicchiare divani e poltrone in casa.

2. Il tuo Pastore tedesco si sente solo

Il cane da Pastore tedesco non ama essere lasciato solo a lungo, e questa è una raccomandazione che si fa di solito a chi si appresta ad accogliere nella propria vita un cucciolo di questa razza.

Il Pastore tedesco nasce per lavorare e vivere a fianco dell’uomo; dargli un altro cane per compagno di giochi non è la stessa cosa.

La sua fedeltà e il sentimento di attaccamento che provano verso il padrone non possono essere eguagliati dalla compagnia di nessun animale.

Ecco perché non dovresti scegliere un Pastore tedesco se non puoi essere presente e disponibile per lui per molte ore della giornata.

3. Il tuo Pastore tedesco è ammalato o avverte dolore fisico

Abbaiare è il solo modo che ha il tuo cane per comunicarti anche un suo stato di dolore fisico.

Meglio quindi approfondire, qualora non ci fosse nessun’altra causa.

Il problema di salute può essere esterno o interno. 

Ad esempio, alcuni cani che hanno problemi dietetici o ormonali potrebbero diventare più aggressivi o irritabili e abbaiare di più.

Il cambiamento di umore e un aumento del latrato può essere il segno di un disagio fisico del tuo cane.

Meglio quindi ricorrere al tuo veterinario di fiducia, per accertarti che tutto vada nel  migliore dei modi.

4. Il tuo Pastore tedesco avverte una minaccia

La razza del Pastore tedesco è particolarmente ricettiva agli stimoli, attenta e legatissima al padrone.

Non appena sentirà una minaccia, non importa che sia per sé o per te, il cane inizierà ad abbaiare, proprio rispondendo alla sua forte spinta protettiva nei tuoi confronti, e abbaierà per avvisarti del potenziale pericolo.

5. Il tuo Pastore tedesco è eccitato

il-tuo-pastore-tedesco-è-eccitato

Sia da cucciolo che da adulto, il Pastore tedesco può abbaiare per un eccesso di eccitazione.

Per esempio, durante il gioco, le sessioni di allenamento o l’esercizio, quando il cane è ancora cucciolo, ma anche da adulto, per esempio l’arrivo di qualcuno che riconosce e accoglie con gioia.

Tutto questo produce nel cane uno stato di sovreccitazione che può portare ad abbaiare in maniera vigorosa.

6. Il tuo Pastore tedesco è ansioso o impaurito

Nonostante le sue grandi dimensioni, la sua indubbia forza, ed il suo aspetto che può intimorire, il Pastore tedesco resta comunque un cane sensibile, che può diventare ansioso o impaurirsi, specie da cucciolo.

Se il Pastore tedesco riceve fin da piccolo un buon addestramento e una socializzazione adeguata, avrà  tuttavia meno probabilità di mostrare paura o ansia.

Diverso è il discorso se il tuo cane viene lasciato da solo per molte ore, perché ne soffrirebbe molto e tenderebbe a sviluppare ansia da separazione.

Anche cambiamenti inaspettati come il trasloco in una nuova casa, o l’arrivo di un nuovo membro della cerchia familiare, che sia umano o animale, o anche episodi improvvisi, come rumori o fuochi di artificio, possono scatenare nel cane stati d’ansia che si manifestano attraverso un abbaiare insolito e insistente.

7. Il tuo Pastore Tedesco ha bisogno di un maggior addestramento e di socializzazione

Abbiamo visto che questa razza ha particolare bisogno di addestramento, esercizio fisico, ma soprattutto di una socializzazione continua e precoce, perché si tratta di cani fortemente orientati alla compagnia dell’uomo.

Tuttavia, il cane non può capire da solo come interagire con gli altri, persone o animali, ma questo è un percorso che gli va insegnato da piccolo.

L’enorme energia del Pastore tedesco verrà così incanalata, evitando che si traduca in comportamenti scorretti che lo renderebbero annoiato o aggressivo o eccessivamente indisciplinato, rovinandone il carattere.

La formazione e la socializzazione precoci e continue trasformeranno un cucciolo indisciplinato in un cane adulto ben educato.

Perché questo avvenga ti consigliamo di rivolgerti a personale ben qualificato, che potrà educare o aiutarti a educare il tuo cane nella maniera migliore.

8. Il tuo Pastore tedesco è stato provocato

Anche se addestramento e socializzazione adeguati e precoci fanno la differenza, a volte può succedere che il Pastore tedesco, sentendosi provocato, semplicemente abbai come risposta naturale e istintiva.

Solitamente il Pastore tedesco è naturalmente dotato di un carattere equilibrato e non particolarmente nervoso, ma è pur vero che è molto intelligente, sensibile agli stimoli e reattivo.

Dunque, può succedere che in alcuni tipi di situazioni possa trascendere.

Ad esempio per la presenza nelle vicinanze di una femmina in calore, a qualsiasi razza appartenga, oppure un cane estraneo che gli si avvicina troppo, un adulto che lo ignora o che lo prende in giro, o l’improvvisa apparizione di uno scoiattolo o di un altro animale che scatena nel cane una reazione improvvisa.

Come insegnargli ad abbaiare di meno 

le-sessioni-di-allenamento-o-l’esercizio

Se ti pare che il tuo cane abbai in maniera incontrollata, la prima cosa da fare è capirne le ragioni.

Per controllare l’abbaiare di un Pastore tedesco è bene utilizzare solo metodi di rinforzo positivo.

Quindi lodi, carezze, gioco e piccole leccornie; mai, in nessun caso, punizioni, che non servirebbero.

L’allenamento con rinforzo positivo è essenziale per una razza intelligente e sensibile come quella del Pastore tedesco.

L’altro grande segreto è la costanza nel tempo, e la coerenza nell’addestramento del tuo cane. 

Infatti, proprio per la sua intelligenza e sensibilità, il cane si accorge se le regole cambiano, e questo può provocare in lui confusione, perché il Pastore tedesco ha bisogno di regole certe a cui obbedire, e anche di una certa routine.

In ogni caso, se il tuo Pastore tedesco abbaia in maniera eccessiva, sappi che esistono dei metodi che possono aiutarti a cercare di ovviare a questo inconveniente.

Vediamo quali sono: 

  • Socializzazione: se ti pare che il tuo Pastore tedesco abbai maggiormente in presenza di altre persone, diverse da quelle che costituiscono la sua abituale cerchia familiare, oppure verso altri animali, potrebbe essere necessario farlo socializzare di più

Il percorso di socializzazione del cane, che inizia al momento del suo ingresso nella vita della casa, può sempre essere migliorato, aumentando le passeggiate all’esterno, le occasioni di incontro e contatto con altri cani, possibilmente sicuri e ben educati in un ambiente controllato. 

  • Formazione: anche la formazione e l’allenamento all’obbedienza, come la socializzazione, sono fattori importanti per l’equilibrio del tuo cane.

Un cane adeguatamente addestrato è più facile che rispetti le regole e non senta l’esigenza di abbaiare in maniera eccessiva, in quanto è anche un cane più equilibrato.

Si può iniziare con l’insegnamento dei comandi più semplici, poi aumentare la difficoltà, il tutto accompagnato sempre dal metodo del rinforzo positivo.

  • Esercizio: il Pastore tedesco, lo sappiamo, è un vulcano di incontenibile energia. A volte questa energia, se repressa o non adeguatamente sfogata, può provocare un abbaiare eccessivo.

Se ti sembra questo il caso del tuo cane, puoi semplicemente aumentare gli esercizi e le attività quotidiane, come passeggiate, giochi, e tutto quanto può servire a “stancare” il cane.

  • Accessori e giochi: qualunque oggetto o gioco mentalmente stimolante può rivelarsi utile per aiutare il Pastore tedesco a combattere la noia e a farlo divertire. Un cane che non si annoia sicuramente abbaierà di meno, oltre ad essere più equilibrato e sereno.
  • Tempo e dedizione: il tuo Pastore tedesco ama soprattutto trascorrere del tempo di qualità con te, e può arrivare a soffrire di un vero e proprio disturbo di ansia e stress da separazione, se il tempo che gli dedichi non è sufficiente. Ansia, noia e frustrazione possono comportare in lui un aumento dei latrati. Se ritieni di non trascorrere abbastanza tempo di qualità con il tuo cane, prova a rivedere i tuoi tempi con lui. 
  • Risposta: a volte il tuo cane abbaia semplicemente perché attende la tua risposta.

A questo punto, se il suo abbaiare non indica un bisogno preciso e immediato, è meglio ignorarlo. Puoi ricompensarlo per il silenzio con il metodo del rinforzo positivo, offrendogli dolcetti o elogi nei momenti in cui riposa tranquillamente o si calma. 

Conclusioni 

In conclusione, sebbene abbaiare sia fisiologico, perché solo così il tuo Pastore tedesco può manifestare le proprie emozioni o bisogni, questo non significa che possa farlo in maniera incontrollata o eccessiva.

Meglio approfondire i motivi e cercare di trovare un rimedio.


Domande frequenti

Cosa fare se il Pastore tedesco abbaia troppo?

La prima cosa da fare è capire la causa. Il tuo cane gioca abbastanza? Fa tutto l’esercizio fisico che gli è necessario? Ha paura di qualcosa? Soffre di solitudine perché spesso è lasciato solo? Solo approfondendo le possibili cause si può trovare la giusta soluzione al problema.

Quando abbaia il Pastore tedesco?

Il Pastore tedesco abbaia ogni volta che deve comunicare uno stato d’animo o un’emozione, esattamente come noi umani parliamo. Quindi il suo latrato può assumere significati diversi e i motivi possono essere eccitazione, gioia, aggressività, rabbia, desiderio di richiamare l’attenzione o necessità di dare l’allarme.

Fonti

Il cane da Pastore olandese

Il Pastore olandese è una razza di cane da pastore non ancora particolarmente diffusa al di fuori dei confini nazionali del suo Paese di origine, ma che merita sicuramente di essere conosciuta meglio.

Rottweiler: caratteristiche e gestione

Il Rottweiler spesso si porta dietro la nomina di cane “cattivo”, in realtà non è propriamente così, sfatiamo questo mito. Protettivo, leale e amorevole, può essere un compagno di vita straordinario.

Rottweiler e gatti

Possiedi già un Rottweiler ma vorresti adottare un piccolo gattino? Oppure, sta per arrivare un cucciolo di Rottie ma in casa abita già un felino? Corrono molte voci sul rapporto tra cane e gatto. Soprattutto se il cane è di taglia grande. Rottweiler e gatti possono andare d’accordo?